PALAIS LUMIERE. QUALUNQUE SIANO LE RAGIONI DELLA RINUNCIA, E' UN'ALTRA OCCASIONE PERDUTA. L'INTERVENTO DI ENRICO ZANETTI SU IL GAZZETTINO

L'abbandono del progetto Palais Lumiere da parte di Cardin può trovare due diverse spiegazioni.
La prima: il progetto non era accompagnato da una adeguata solidità finanziaria del proponente.
La seconda: il proponente si è arreso di fronte alla perdurante incertezza circa la reale messa a disposizione dei terreni e degli strumenti urbanistici essenziali per la concreta possibilità di realizzazione dell'opera.
Entrambe le ipotesi trovano in città convinti sostenitori e, probabilmente, la verità risiede in un mix delle due. Nel senso che fare un simile investimento finanziario in condizioni di certezza tecnica realizzativa costituisce già di per se' una sfida da far tremare i polsi; farlo addirittura in condizioni di incertezza tecnica realizzativa diventa un vero e proprio azzardo.
E coloro che accettano di giocare d'azzardo non sono imprenditori seri, ma giocatori buoni al più per qualche serata al Casinò.

Leggi tutto: PALAIS LUMIERE. QUALUNQUE SIANO LE RAGIONI DELLA RINUNCIA, E' UN'ALTRA OCCASIONE PERDUTA....

A MESTRE I RIFORMISTI DI SCELTA CIVICA, ITALIA FUTURA, VERSO NORD: CAMBIAMO IL FISCO E NON SOLO

DIBATTITO PARTECIPATO E MOLTE PROPOSTE AL LAURENTIANUM CON ENRICO ZANETTI, NICOLA ROSSI , DIEGO BOTTACIN

Alla presenza di 120 persone si è svolta giovedì sera (27 giugno) al Laurentianum del Duomo di Mestre l’iniziativa ‘‘Cambiamo il fisco. I diritti del contribuente. Le priorità nella riduzione delle tasse’’. L’incontro è stato coordinato dal Direttore de La Nuova Venezia Antonio Ramenghi e ha visto la partecipazione di Enrico Zanetti, deputato veneziano di Scelta Civica e Vicepresidente della Commissione Finanze, Nicola Rossi, economista ed ex-senatore, ora Presidente di Italia Futura e Diego Bottacin Consigliere regionale di Verso Nord.

Oltre alle proposte concrete per riformare il nostro sistema fiscale presentate da Enrico Zanetti (tra le quali: fatturazione elettronica come strumento per l’adempimento unico, ristrutturazione del prelievo a partire dalla riduzione delle tasse per lavoro e produzione, agendo su IRPEF e dimezzando IRAP per un totale di 25 miliardi, lotta all’evasione) il dibattito ha anche toccato i temi dell’attualità politica e in particolare le fibrillazioni in seno al Governo delle larghe intese, dovute spesso proprio alle questioni legate alle tasse.

Leggi tutto: A MESTRE I RIFORMISTI DI SCELTA CIVICA, ITALIA FUTURA, VERSO NORD: CAMBIAMO IL FISCO E NON SOLO

LA DIFFICILE LOTTA AI POLTRONIFICI. L'INTERVENTO DI ENRICO ZANETTI SU ''IL GAZZETTINO''.

Nei giorni scorsi, i colleghi di Scelta Civica eletti al Senato si sono astenuti su una mozione che riguardava i criteri di nomina nei consigli di amministrazione delle partecipate pubbliche.
Una astensione solitaria, perché tutte le altre forze politiche, Movimento 5 Stelle compreso, hanno votato a favore.
Perché Scelta Civica si è astenuta?
Perché sono stati respinti i suoi due emendamenti che volevano imporre il tetto massimo di tre mandati consecutivi e il divieto di nomina per chi è cessato da meno di un anno da cariche politiche elettive.
In mezzo a tanto fumo, erano gli unici due paletti capaci di garantire che certe poltrone non si trasformino più in sultanati a vita e non diventino più parcheggio di consolazione per politici trombati.

Leggi tutto: LA DIFFICILE LOTTA AI POLTRONIFICI. L'INTERVENTO DI ENRICO ZANETTI SU ''IL GAZZETTINO''.

RIFORMARE L'ITALIA. LE NOVE PROPOSTE DI SCELTA CIVICA

Eliminare gli sprechi e chiudere le falle nelle amministrazioni pubbliche, togliere sabbia dagli ingranaggi del proprio tessuto produttivo e valorizzare le proprie eccellenze.

I primi passi della “larga maggioranza” nata il 28 aprile per riattivare la crescita economico-sociale dell’Italia, pur indirizzati nella direzione giusta, appaiono ancora molto timidi e non sufficientemente incisivi. Oggi più che mai il Paese ha bisogno urgente di una iniziativa politica forte e determinata per eliminare gli sprechi e chiudere le falle nelle proprie amministrazioni pubbliche, togliere sabbia dagli ingranaggi del proprio tessuto produttivo e valorizzare le proprie eccellenze in tutti i campi in cui può vantarne (e sono molti).

Proporsi questi tre obiettivi richiede per alcuni passaggi altrettanti interventi legislativi, mentre altri passaggi possono essere compiuti a legislazione invariata. In questo caso non occorrono nuove norme, ma soltanto capacità di attuazione rigorosa e senza incertezze della normativa esistente; qui la richiesta di nuovi interventi legislativi per lo più nasconde l’incapacità o non volontà di operare efficacemente con gli strumenti che già lo consentirebbero.
Pubblichiamo le nove proposte programmatiche prioritarie di Scelta Civica.
Le proposte di cui al punto 4, relative alla riforma del fisco e allo Statuto del contribuente, sono state elaborate dal Responsabile nazionale Fisco e Finanze di Scelta Civica, Enrico Zanetti

Leggi tutto: RIFORMARE L'ITALIA. LE NOVE PROPOSTE DI SCELTA CIVICA

INTERROGAZIONE ZANETTI E NESI SU INDIRIZZI PEC PER ISCRIZIONE REGISTRO IMPRESE

A fronte di numerose segnalazioni pervenuteci da imprese e professionisti comprensibilmente scoraggiati dal modo in cui si continuano a determinare incertezze e difficoltà operative anche dove non ha senso alcuno che ve ne siano, abbiamo depositato, insieme a Edoardo Nesi, Capo gruppo di Scelta Civica in Commissione Attività Produttive della Camera, la seguente interrogazione al Ministero dello Sviluppo Economico sulla questione concernente la comunicazione degli indirizzi PEC ai fini della iscrizione sul Registro delle Imprese.
L’interrogazione dovrebbe trovare risposta in Commissione Attività Produttive della Camera la prossima settimana, in tempo utile per la scadenza del 30 giugno p.v..
L’auspicio è che già prima di allora il Ministero possa sciogliere i dubbi e le rigidità interpretative che stanno creando non poche incertezze e difficoltà operative alle imprese ed ai professionisti che ne curano i rapporti con il Registro delle Imprese.
Enrico Zanetti

Leggi tutto: INTERROGAZIONE ZANETTI E NESI SU INDIRIZZI PEC PER ISCRIZIONE REGISTRO IMPRESE

DIECI PROPOSTE DI SEMPLIFICAZIONE FISCALE E SOCIETARIA PER IL DECRETO FARE

Di seguito, l'elenco delle dieci proposte di semplificazione in materia contabile e societaria inviate da Scelta Civica al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Patroni Griffi e predisposte dal Responsabile Finanze del partito, Enrico Zanetti.
In attesa di constatare quali e quante di queste proposte saranno incluse dal Governo nel decreto e in vista dell'iter per la sua conversione in legge, invitiamo a segnalare le vostre proposte di semplificazione.

Leggi tutto: DIECI PROPOSTE DI SEMPLIFICAZIONE FISCALE E SOCIETARIA PER IL DECRETO FARE

Altri articoli...

  1. BILANCIO COMUNE DI VENEZIA. ZANETTI: NESSUNA MEDAGLIA D'ORO MA TANTA POLVERE SOTTO IL TAPPETO
  2. SULL'IMU PRIMA CASA SCELTA CIVICA RILANCIA IL RADDOPPIO DELLE DETRAZIONI
  3. INTERPELLANZA DI ENRICO ZANETTI SULLA MANCATA PROCLAMAZIONE DI UN NUOVO CONSIGLIO DEI DOTTORI COMMERCIALISTI
  4. INTERROGAZIONE ZANETTI SU STATISTICHE CONTENZIOSO TRIBUTARIO
  5. ACTV. ZANETTI: ‘’LA SOLUZIONE NON PUO’ ARRIVARE DA DIRIGENTI CHE SONO LA PARTE PRINCIPALE DEL PROBLEMA. MA I LAVORATORI NON SCARICHINO LE TENSIONI SUI CONCITTADINI ‘’
  6. INTERROGAZIONE ZANETTI PER REVISIONE AL RIBASSO COEFFICIENTI DI REDDITO SOCIETA' NON OPERATIVE
  7. Zanetti sul Gazzettino ''per l'Italia dieci miliardi da non sprecare''
  8. IMU: ZANETTI (SC), STOP ANCHE PER COMODATI GRATUITI GENITORI-FIGLI

Canale Video

Raccolta dei Video utili sulla mia attività da parlamentare ed materiale di approfondimento.

Guarda e partecipa +

Rassegna stampa

Gli articoli di approfondimento sulle mie attività e su Scelta Civica Venezia tratti da giornali e portali online.

Consulta +

Approfondimenti

Leggi i miei interventi e approfontisci le tematiche sulle quali sto lavorando.

Approfondisci +

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie.
In alternativa, premendo su ‘Cookie Policy’, potrai leggere la cookie policy per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.