LETTERA A DI VICO SU DURT

Caro Di Vico,
     ho molto apprezzato l'articolo con il quale ha perfettamente ricostruito le stupefacenti dinamiche parlamentari che hanno portato a stravolgere un intervento che doveva essere di semplificazione nella nascita del DURT.
Quando il Viceministro Stefano Fassina le ribatte che si tratta di un adempimento opzionale, dimostra di ritenere che, per una impresa, grande o piccola, essere pagata al termine di un lavoro costituisce una piacevole opportunità invece che una vitale necessità.
Perché è vero che l'immaginifico emendamento del M5S non obbliga a porre in essere gli adempimenti per ottenere il DURT, ma è vero anche che, se sei senza DURT, la tua controparte ti paga a suo rischio e pericolo (nel senso che si assume la responsabilità solidale per le ritenute alla fonte tue) e può comunque decidere di non pagarti fino a quando non glielo produci.
Quanto precede dimostra anche che, quando il Viceministro Stefano Fassina le sottolinea che, ove non si aderisca al "sistema DURT" tutto resta come è adesso, forse non ha letto con sufficiente attenzione il testo cui ha dato via libera.


Noi di Scelta Civica abbiamo cercato di spiegare in tutti i modi che la strada giusta era quella di abrogare l'attuale inutile disciplina e ragionare con calma e sistematicità prima di introdurne di altri.
Purtroppo, la convergenza, tra l'incapacità di una parte del PD di vivere le semplificazioni fiscali come qualcosa di diverso da una strizzata d'occhio agli evasori, il sostanziale menefreghismo del PDL per i problemi concreti che non hanno sufficiente ribalta mediatica e, infine, la fantasia di un M5S talvolta più a suo agio nella realtà virtuale che nel mondo reale, costituisce un mix veramente venefico per una buona legislazione.
Come Scelta Civica riproveremo al Senato a riportare quella ragionevolezza che, causa probabilmente la poca attenzione sul tema, non è riuscita a prevalere alla Camera.

Enrico Zanetti
Responsabile fisco Scelta Civica - Vicepresidente Commissione Finanze Camera

Share

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie.
In alternativa, premendo su ‘Cookie Policy’, potrai leggere la cookie policy per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.