ZANETTI: DECRETO SU PAGAMENTO DEBITI ALLA PA, MANTENERE SANZIONI PER DIRIGENTI PUBBLICI INADEMPIENTI

Roma 11 aprile "Le sanzioni pecuniarie e disciplinari previste nel decreto di pagamento dei debiti della PA, nei confronti dei dirigenti pubblici che daranno luogo con ritardo alle procedure necessarie ai fini dei successivi pagamenti, le abbiamo chieste noi e intendiamo difenderle sino all'ultimazione dell'iter legislativo."

Questa la posizione espressa da Enrico Zanetti, deputato di Scelta Civica e Segretario della Commissione Speciale della Camera che esamina il decreto, in replica alle proposte di riconsiderazione delle sanzioni avanzate dai presidenti dell'UPI e dell'ANCI durante la loro audizione congiunta.

"Di eliminare le sanzioni personali sui dirigenti pubblici non se ne parla, per quanto ci riguarda - ha sottolineato Zanetti - Già più volte è accaduto in passato che l'inerzia degli uffici pubblici, come se il tracollo del settore privato non li riguardasse, abbia vanificato la messa a disposizione di risorse".

La farraginosità delle procedure imposte dal decreto sulle pubbliche amministrazioni è d'altro canto dovuta proprio al fatto che lo Stato non conosce esattamente l'entità dei debiti commerciali delle pubbliche amministrazioni italiane, a causa di un impianto complessivo di gestione del bilancio dello Stato a dir poco deficitario.

"Lo stesso patto di stabilità interno, con le sue assurde rigidità, è il prodotto di uno Stato che deve porre paletti preventivi, perché non è in grado di monitorare passo dopo passo l'evoluzione dei conti - conclude Zanetti - I costi sociali che i cittadini pagano per questa incapacità della pubblica amministrazione, a cominciare dalla tanto decantata Ragioneria dello Stato, non sono ulteriormente tollerabili".

Enrico Zanetti - "Scelta Civica. Con Monti per l'Italia" Camera dei Deputati

Share

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie.
In alternativa, premendo su ‘Cookie Policy’, potrai leggere la cookie policy per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.