LEGGE ELETTORALE. I PRIMI EMENDAMENTI PRESENTATI DA ENRICO ZANETTI

Con i primi 4 emendamenti che ho predisposto al disegno di legge elettorale, propongo di apportare le seguenti modifiche:

1) Alzare dal 35% al 40% la soglia che fa scattare il premio di maggioranza al primo turno, facendolo così passare da un massimo del 18% a un massimo del 13%.
Perché è ridicolo ritenere pacificamente costituzionale una legge che assegna potenzialmente un premio di maggioranza pari a più del 50% dei voti validi conseguiti dal primo classificato.
Un premio massimo pari al 33% dei voti validi conseguiti è già assai significativo.


2) Consentire gli apparentamenti nel secondo turno
Perché, fermo restando che fare gli apparentamenti non è un obbligo per nessuno, escluderli in partenza è del tutto irragionevole


3) Specificare che, nelle liste con candidati in numero dispari, la parità tra i generi è soddisfatta anche quando uno dei due prevale di una unità.
Perché,soprattutto in una legge delicata come quella elettorale, anche le cose scontate è comunque opportuno disciplinarle in modo esplicito, secondo tecniche di corretta legislazione.

4) Abbassare da 8% a 5% e da 5% a 3% le soglie di sbarramento per le liste in coalizione e le liste singole! prevedendo al contempo che il risultato di coalizione si calcoli computando esclusivamente i voti presi dalle liste che superano lo sbarramento.
Perché è escludendo le liste che non superano lo sbarramento dal computo del risultato di coalizione che si elimina realmente il problema della proliferazione delle micro-liste ed è con soglie rispettose della volontà popolare che si coniuga l'esigenza di semplificazione del quadro parlamentare con quella di adeguata rappresentanza

ARTICOLO 1

1 - SBARRAMENTO PER PREMIO DI MAGGIORANZA AL PRIMO TURNO

Al comma 1, sostituire le parole "pari almeno al trentacinque per cento su base nazionale" con le parole "pari almeno al quaranta per cento su base nazionale"

Conseguentemente, sostituire le parole "trentacinque per cento" con le parole "quaranta per cento" ovunque ulteriormente ricorrano nei successivi commi dell'articolo 1.

2 - POSSIBILITÀ DI APPARENTAMENTO NEL BALLOTTAGGIO

Al comma 8, dopo le parole "votazione e il ballottaggio" e prima delle parole "sono consentiti ulteriori apparentamenti" è eliminata la parola "non".

3 - SUDDIVISIONE DELLE LISTE TRA I GENERI

Al comma 9, lettera b), è aggiunto infine il seguente periodo: "Nel caso in cui la lista sia composta da un numero dispari di candidati, la prima delle due condizioni di cui al periodo precedente si intende comunque rispettata se nessuno dei due sessi è rappresentato in misura eccedente la metà più uno dei candidati della lista".

4 - ESCLUSIONE LISTE SOTTO SBARRAMENTO DA COMPUTO RISULTATO COALIZIONE E RIDUZIONE SOGLIE DI SBARRAMENTO

Al comma 16, lettera a), numero 2), le parole "che si siano presentate in almeno un quarto del totale dei collegi plurinominali" sono sostituite con le parole "che abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 3 per cento dei voti validi espressi".

Conseguentemente, il comma 16, lettera a), numero 3), lettera a) è riformulato come segue:
"a) le coalizioni di liste la cui cifra elettorale nazionale sia pari ad almeno il 10 per cento dei voti validi espressi, computando a tale fine solo quelli delle liste collegate che abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 3 per cento dei voti validi espressi e delle liste collegate rappresentative di minoranze linguistiche riconosciute, presentate in uno dei collegi plurinominali compresi in una delle regioni il cui statuto speciale prevede una particolare tutela di minoranze linguistiche, che abbiano conseguito almeno il 20 per cento dei voti validi espressi nel complesso delle circoscrizioni della regione medesima;"

Conseguentemente, al comma 16, lettera a), numero 3), lettera b) le parole "8 per cento" sono sostituite, ovunque ricorrono, con le parole "5 per cento".

Conseguentemente, al comma 16, lettera a), numero 6) le parole "5 per cento" sono sostituite con le parole "3 per cento"

Conseguentemente, al comma 16, lettera a), numero 7) le parole "aumentata di 18 punti percentuali" sono sostituite con le parole "aumentata di 13 punti percentuali"

Share

Attività parlamentari

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie.
In alternativa, premendo su ‘Cookie Policy’, potrai leggere la cookie policy per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.