ZANETTI : DECRETO PAGAMENTI PA. SOLO SCELTA CIVICA CONTRO INUTILI ADEMPIMENTI A CARICO DELLE IMPRESE CREDITRICI

Solo Scelta Civica si oppone all'introduzione dell'ennesimo inutile adempimento di comunicazione telematica a carico delle imprese.

La Camera, seguendo il parere di Governo e Commissione, ha respinto l'emendamento presentato dal deputato Enrico Zanetti, vicepresidente della Commissione Finanze, con il quale si disponeva l'abrogazione della norma che, nel decreto sui pagamenti dei debiti delle PA, prevede che i contribuenti alleghino alla dichiarazione annuale dei redditi un prospetto con i crediti da essi vantati verso la PA, liquidi ed esigibili alla fine del periodo di imposta precedente.



"Noi abbiamo presentato emendamenti finalizzati a consentire il monitoraggio mediante l'obbligo per le pubbliche amministrazioni di presentare annualmente in via telematica una dichiarazione dei debiti scaduti al 31 dicembre - spiega Zanetti - Il M5S invece ha  sorprendentemente scelto di perseguire questo obiettivo ponendolo a carico dei contribuenti creditori e, ancor più sorprendentemente, PDL e PD gli sono andati dietro".
Poco conforta che sembrerebbero non essere previste sanzioni in caso di omesso adempimento.


"Se la presentazione del prospetto dei crediti fosse obbligatoria, sarebbe l'ennesimo sopruso perpetrato da chi in questi anni ha sobbarcato imprese e professionisti di tanti adempimenti telematici inutili - conclude Zanetti - Se invece è da considerarsi facoltativa, resta comunque una norma sciocca che obbligherà in ogni caso a spendere qualche manciata di denaro pubblico per predisporre tracciati informatici assolutamente inutili".

Share

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie.
In alternativa, premendo su ‘Cookie Policy’, potrai leggere la cookie policy per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.