Enrico Zanetti: "Per i money transfer tetto massimo a mille euro"

Il sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti ha proposto di "mantenere il tetto massimo a 1.000 euro" per questa tipologia di transazioni, definendo l'innalzamento generalizzato inserito nel testo della manovra "più una disattenzione tecnica che una scelta politica".

Mini ritocchi in arrivo sulla soglia dell'uso del contante, che la legge di Stabilità alza da 1.000 a 3mila euro. Il nodo emerso in questi giorni riguarda i money transfer, per i quali l'asticella potrebbe tornare ad abbassarsi.

 

 

 

Si tratta di un circuito parallelo alle banche che permette di inviare denaro in qualsiasi parte del mondo, utilizzato soprattutto dagli immigrati per far arrivare i soldi nel Paese d'origine ma, come emerge dall'attività delle Fiamme Gialle, a volte utilizzato per attività di riciclaggio e considerato anche a rischio per il finanziamento del terrorismo internazionale. Ebbene, la soglia per questo tipo di transazioni è sempre rimasta particolarmente bassa, tanto che perfino quando il tetto generale era a 12.500 euro, quello per il money transfer era fissato a 2.000. Un aspetto sottolineato dal sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti, che ieri ha proposto di "mantenere il tetto massimo a 1.000 euro" per questa tipologia di transazioni, definendo l'innalzamento generalizzato inserito nel testo della manovra "più una disattenzione tecnica che una scelta politica".

Un tema che già era all'attenzione del governo, tanto che lo stesso viceministro Enrico Morando, in un'intervista a Qn, aveva aperto alla possibilità di modifiche per mantenere più bassa la soglia dei contanti per il money transfer.
Impostazione confermata anche da una delle relatrici della manovra in Senato, Federica Chiavaroli (Ap), dopo un primo confronto con governo e maggioranza: "C’è apertura su proposte migliorative e non ideologiche", ad esempio, sui "money transfer e sulle transazioni elettroniche".
Oggi l'esame del ddl entrerà nel vivo a Palazzo Madama: partono le audizioni che termineranno mercoledì con il ministro dell'Economia Padoan.

Share

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie.
In alternativa, premendo su ‘Cookie Policy’, potrai leggere la cookie policy per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.