RIFORMARE L'ITALIA. LE NOVE PROPOSTE DI SCELTA CIVICA

Eliminare gli sprechi e chiudere le falle nelle amministrazioni pubbliche, togliere sabbia dagli ingranaggi del proprio tessuto produttivo e valorizzare le proprie eccellenze.

I primi passi della “larga maggioranza” nata il 28 aprile per riattivare la crescita economico-sociale dell’Italia, pur indirizzati nella direzione giusta, appaiono ancora molto timidi e non sufficientemente incisivi. Oggi più che mai il Paese ha bisogno urgente di una iniziativa politica forte e determinata per eliminare gli sprechi e chiudere le falle nelle proprie amministrazioni pubbliche, togliere sabbia dagli ingranaggi del proprio tessuto produttivo e valorizzare le proprie eccellenze in tutti i campi in cui può vantarne (e sono molti).

Proporsi questi tre obiettivi richiede per alcuni passaggi altrettanti interventi legislativi, mentre altri passaggi possono essere compiuti a legislazione invariata. In questo caso non occorrono nuove norme, ma soltanto capacità di attuazione rigorosa e senza incertezze della normativa esistente; qui la richiesta di nuovi interventi legislativi per lo più nasconde l’incapacità o non volontà di operare efficacemente con gli strumenti che già lo consentirebbero.
Pubblichiamo le nove proposte programmatiche prioritarie di Scelta Civica.
Le proposte di cui al punto 4, relative alla riforma del fisco e allo Statuto del contribuente, sono state elaborate dal Responsabile nazionale Fisco e Finanze di Scelta Civica, Enrico Zanetti

Leggi tutto: RIFORMARE L'ITALIA. LE NOVE PROPOSTE DI SCELTA CIVICA

2012 / 2014 - La pressione fiscale e la spesa corrente prevista dal Governo Berlusconi prima di lasciare e gli interventi migliorativi del Governo Monti.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie.
In alternativa, premendo su ‘Cookie Policy’, potrai leggere la cookie policy per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.