Nuova Venezia - Mattino di Padova - Tribuna di Treviso: Riforme costituzionali in pista il comitato per il sì

Padova, tra i promotori Alessandra Moretti, Enrico Zanetti e Pier Paolo Baretta L'ex ministro Treu ricorda: "Per un decreto sette andirivieni tra Camera e Senato"

Riforme costituzionali: il comitato veneto che sostiene il "Si" nel referendum di ottobre ha spalancato le porte alla società civile. L'appello è stato fumato da intellettuali e imprenditori e da personalità del mondo accademico, tra cui spiccano il rettore di Ca' Foscari Michele Bugliesi si e il suo predecessore Carlo Carraro, economista e “manager” dell'ateneo veneziano in perfetta sintonia con le riforme del governo Renzi. Ma ieri al Pedrocchi a fianco di Alessandra Moretti, capogruppo Pd in Regione, oltre al Viceministro all'Economia Enrico Zanetti e al Sottosegretario Pier Paolo Baretta, c'era anche Tiziano Treu. ex ministro del Lavoro che in due battute ha spiegato perché sia assolutamente indispensabile superare il bicameralismo perfetto di Camera e Senato in materia legislativa. «Con grande delusione posso solo raccontare i sette andirivieni tra Palazzo Chigi e Palazzo Madama di un decreto in materia di lavoro che volevamo approvale in tempi rapidi. Una fatica estenuante, abbiamo perso mesi e mesi: per essere efficienti bisogna razionalizzare il sistema e il nuovo Senato delle autonomie è solo la prima tappa del processo di riforme disegnate dal ministro Boschi. Vanno riviste le regioni, il Veneto deve entrare in Europa come macro area senza sovrapposizioni legislative e conflitti di attribuzione» ha spiegato Tiziano Treu.

Leggi tutto: Nuova Venezia - Mattino di Padova - Tribuna di Treviso: Riforme costituzionali in pista il...

Zanetti a La Repubblica: "Agire ora, il tempo è scaduto, più soldi ai truffati"

Dovrebbe essere interesse delle banche arrivare a 150-200 milioni

«Chiudiamola discussione e facciamo uscire i decreti. Qui dobbiamo avere il triplo della fretta messa in altre vicende. Ma cominciamo anche a prendere in considerazione l'idea di ampliare il fondo da 100 milioni perché non basterà a rimborsare chi è stato frodato o non ha avuto adeguata informazione dei rischi».

Viceministro Zanetti, Cantone parla di nodi politici da sciogliere. Quali sono?
«Il mix esatto di criteri per gli indennizzi».

Siete in ritardo sugli annunci. Chi frena?
«Il testo esiste. E abbiamo tempo fino alla fine di marzo per fare due decreti. Uno compete a Palazzo Chigi, l'altro a noi. Ma di certo non è il ministero dell'Economia a rallentare. La discussione politica si fa insieme. E allora chiudiamoci in una stanza e decidiamo. Non tergiversiamo un minuto di più. È una questione di segnale e di credibilità del sistema».

Leggi tutto: Zanetti a La Repubblica: "Agire ora, il tempo è scaduto, più soldi ai truffati"

Zanetti a Il Foglio: Perché il governo Renzi deve promuovere un referendum sulle unioni civili

Al direttore - In queste ultime settimane, abbiamo ripetuto fino allo sfinimento che bisognava andare avanti senza tentennamenti sul riconoscimento dei diritti civili per tutte le coppie e stralciare la stepchild adoption per affrontare il tema delle adozioni in modo organico in un altro provvedimento. Non era l'invito a un compromesso al ribasso da parte di difensori troppo timidi dei diritti civili. Era la prudenza e il realismo di chi, numeri alla mano nel Palazzo e nel Paese, ha sempre anteposto il desiderio di passi avanti concreti sul fronte dei diritti civili al desiderio di una battaglia politica da rivendicare ed esasperare, in un senso o nell'altro, con la propria piazza di riferimento.

Leggi tutto: Zanetti a Il Foglio: Perché il governo Renzi deve promuovere un referendum sulle unioni civili

Zanetti a Il Messaggero: «Licenziare tutti i dirigenti responsabili sono peggio di chi timbra in mutande»

Vice ministro dell'Economia Enrico Zanetti, l'affittopoli romana costerebbe alle casse del Campidoglio cento milioni di euro l'anno. Parliamo dello stesso Comune che puntualmente batte cassa con il ministero dell'Economia per avere un salvagente per i suoi conti sempre in bilico...
«Penso che vicende come questa fanno emergere come, relativamente ai grandi Comuni, così come alle Regioni, gli unici tagli di cui bisogna pentirsi stando al governo sono quelli che ancora non si sono fatti. Perché di fronte alle solite lamentele che se si taglia l'unica risorsa è aumentare le tasse comunali ai cittadini, abbiamo la riprova che per questi grandi enti i margini di recupero di entrate sono giganteschi».

Leggi tutto: Zanetti a Il Messaggero: «Licenziare tutti i dirigenti responsabili sono peggio di chi timbra in...

Zanetti a La Nazione - Il Resto del Carlino - Il Giorno: «Tutelare anche i conti oltre 100mila euro»

Il Viceministro sollecita l'Europa: «Sì a modifiche. Investire è un rischio ma il risparmio è sacro»

Risparmio sacro, investimenti consapevoli. Secondo questo principio, il Viceministro dell'Economia, Enrico Zanetti, propone di estendere le tutele per i depositi oltre 100mila euro che, con le nuove regole sulle crisi bancarie (ball-in), sarebbero chiamati a contribuire alle perdite.

L'Ue ha gelato Bankitalia sulla revisione del ball-in. Il governo come si pone?
«Ragionare su qualche affinamento è possibile, ma senza stravolgere l'impianto generale: i soldi dei contribuenti non possono essere un bancomat per salvare chi investe in azioni e obbligazioni bancarie, purché ovviamente lo faccia in modo consapevole, altrimenti è giusto un aiuto».

Leggi tutto: Zanetti a La Nazione - Il Resto del Carlino - Il Giorno: «Tutelare anche i conti oltre 100mila...

Zanetti al Corriere della Sera: «Fisco tutto da cambiare. Va colpito il sommerso»

Onorevole Zanetti, contento della promozione da Sottosegretario a Viceministro dell'Economia?
«Fa piacere — risponde Enrico Zanetti, all'indomani del rimpastino di governo deciso dal premier Matteo Renzi —, ma ancora di più la nomina di Antimo Cesaro ai Beni culturali. Scelta Civica non ha numeri decisivi nel Palazzo e questo vuol dire che viene riconosciuto un valore aggiunto in termini di qualità e credibilità politica, non di pallottoliere dei voti al Senato. Un successo straordinario che spero faccia riflettere quell'8,3% di italiani che ci aveva votato prima di disamorarsi a causa della pessima e autoreferenziale gestione del partito da parte del precedente gruppo dirigente».

Di che cosa si occuperà?
«Le deleghe sono in corso di definizione, ma saranno prevedibilmente un ampliamento delle attuali in ambito fiscale e di mercati finanziari».

Leggi tutto: Zanetti al Corriere della Sera: «Fisco tutto da cambiare. Va colpito il sommerso»

Altri articoli...

  1. Il Giorno - Il Resto del Carlino - La Nazione: Renzi premia cattolici e moderati. Alfano esulta, Scelta Civica fa il pieno
  2. Gazzetta di Mantova - Gli ex parlamentari: giù le mani dai vitalizi - Delegazione da Zanetti: «L'assegno è un diritto acquisito e non si tocca». La replica: «È un privilegio»
  3. Zanetti a L’Unità: «Nella Ue non sono abituati a un'Italia che punta i piedi»
  4. Zanetti a Il Messaggero: «Una soluzione non solo per la Capitale Ma è finita l'epoca dei premi a pioggia»
  5. Zanetti a La Nazione - Il Resto del Carlino - Il Giorno: Alleati con il Pd ovunque «Ma non corriamo con la sinistra»
  6. Zanetti ad Avvenire: «Stralciamo la stepchild. Insistere e solo una scelta ipocrita»
  7. Zanetti al Corriere del Veneto: «Tasse troppo alte e basta con la caccia ai piccoli che assicurano gettito facile»
  8. Zanetti a Il Fatto Quotidiano: ”Il Colle deve capire che il penale non abbassa l'evasione"

Canale Video

Raccolta dei Video utili sulla mia attività da parlamentare ed materiale di approfondimento.

Guarda e partecipa +

Rassegna stampa

Gli articoli di approfondimento sulle mie attività e su Scelta Civica Venezia tratti da giornali e portali online.

Consulta +

Approfondimenti

Leggi i miei interventi e approfontisci le tematiche sulle quali sto lavorando.

Approfondisci +

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie.
In alternativa, premendo su ‘Cookie Policy’, potrai leggere la cookie policy per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.